Loading...
Crepe Muri2019-01-31T09:13:08+00:00

Se la tua casa ha delle crepe nei muri è bene intervenire in maniera tempestiva alla loro riparazione. Le crepe sono infatti il segno visibile di un problema più profondo, che potrebbe essere dovuto alla disidratazione del terreno su cui l’immobile poggia.

Per risolvere questo tipo di problema è fondamentale intervenire sulla causa che lo genera, cioè la DISIDRATAZIONE dei terreni di fondazione. Le soluzioni fino ad oggi più adottate sono state le resine espandenti ed il consolidamento delle strutture di fondazione.

Le resine per risollevare le murature fanno perno su un terreno di per sé già stressato che comunque tende a disidratarsi. Questo fa si che ogni volta che l’idratazione del terreno diminuisce, i terreni si ritirino e le resine si muovano solidalmente con essi. Un intervento di tipo strutturale come travi di sottofondazione, micropali e pali è molto invasivo, fortemente distruttivo e molto costoso; spesso poi non si hanno gli spazi per operare un intervento adeguato e quindi ci si deve accontentare di un intervento parziale.

Per questo motivo è necessario affidarsi ad aziende come CBS., in grado di risolvere all’origine e in maniera definitiva tale problematica.

La CBS è da subito particolarmente attenta all’innovazione e al miglioramento continuo dei suoi prodotti per questo ha stretto un rapporto di collaborazione in esclusiva con il dottor Pasquale Armillotta, geologo, autore di numerose pubblicazioni su riviste scientifiche e tecniche e ideatore della soluzione proposta da CBS

HYDRATER

L’impresa propone ai propri clienti l’innovativo sistema HYDRATER, che sfrutta i campi elettrostatici a bassa tensione per reidratare il terreno. Si tratta di un metodo efficace, ecocompatibile e assolutamente non invasivo.

Nello specifico il personale dell’azienda effettua:

  • una diagnosi geologica accurata del terreno su cui intervenire;
  • la progettazione dell’impianto HYDRATER;
  • la posa in opera dell’impianto;
  • il collaudo dell impianto;

La particolarità di HYDRATER è permette di reidratare i terreni di fondazione sfruttando i campi elettrostatici generati dall’impianto stesso.

Il nostro metodo HYDRATER sfrutta campi ELETTROSTATICI (elettrosmosi) a bassa tensione; è un sistema:

  • NATURALE
  • SICURO
  • EFFICACE
  • e di FACILE INSTALLAZIONE

Questo impedisce il verificarsi di quel movimento a “fisarmonica” causato dal ritiro e del rigonfiamento dei terreni che porta all’apertura di crepe durante i periodi più secchi e alla chiusura delle stesse durante le stagioni più umide.

Basta contattare l’azienda per chiedere un sopralluogo. In base al sopralluogo verrà stilato un preventivo per dare una soluzione al vostro problema e consolidare in maniera definitiva il vostro terreno.

HYDRATER un sistema NATURALE, SICURO, EFFICACE e di FACILE INSTALLAZIONE

COS’É L’ELETTROSMOSI

Il processo elettrosmotico, scoperto e studiato fin dalla metà dell’800, consiste nell’ottenere la migrazione dell’acqua e dei sali sciolti in un mezzo poroso attivandone il flusso con l’applicazione di un campo elettrico continuo.

In natura, il processo avviene spontaneamente quando materiali coesivi di diversa natura ed umidità sono a contatto: si genera in tal caso una differenza di potenziale che tende a far migrare l’acqua dal materiale a potenziale più alto a quello con potenziale più basso.

La diffusione dei sali agisce prevalentemente sugli elettroliti dei fluidi nei pori e quindi sull’impalcatura delle particelle d’argilla, mentre l’elettrosmosi genera delle trasformazioni nell’interstrato dei minerali argillosi “aperti”, bloccandone la reattività.

COS’É IL SISTEMA HYDRATER

Grazie al campo elettrostatico generato da questo sistema è possibile condizionare il moto naturale dell’acqua e convogliarla in modo che reidrati e consolidi i terreni sottostanti il piano di fondazione degli edifici.

La metodologia dell’intervento non è invasiva e permette la salvaguardia ed il rispetto degli ambienti presenti, soprattutto in ambito urbano.

IL SISTEMA INTERVIENE DIRETTAMENTE SULLE CAUSE DELLA DISIDRATAZIONE.

INSTALLAZIONE HYDRATER

Prima d’iniziare i lavori è necessario avere un inquadramento geologico preciso dell’area.

LA SOLUZIONE DEL PROBLEMA PARTE DA UNA DIAGNOSI ACCURATA, questo vuol dire che un nostro tecnico di fiducia dovrà eseguire un sopralluogo presso la vostra abitazione, verificare l’esistenza della documentazione pregressa relativa alla costruzione della Vostra casa, dopo di ché il Cliente riceverà una relazione tecnica del sopralluogo e successivamente un’offerta economica dove si svilupperà la soluzione per il risanamento della Sua abitazione.

Per la messa in opera del sistema HYDRATER, si esegue una traccia nel terreno attorno al perimetro dell’edificio su cui si deve intervenire. All’interno della traccia si crea l’alloggiamento sia per l’impianto idrico che per la posa degli elettrodi che verranno spinti in profondità, anche di parecchi metri, all’interno del terreno. Questo per garantire la reidratazione del volume massimo di terreno al disotto di tutto l’apparato fondale dell’edificio.

La soluzione proposta da CBS tramite HYDRATER è innovativa e l’azienda è attiva in tutta Italia con clienti a Modena, Teramo, Pescara, Parma, L’Aquila, Pesaro, Ancona, Macerata e Bologna.

IL PRODOTTO FINALE È UN IMPIANTO SICURO, EFFICACE, ECOCOMPATIBILE E SOPRATTUTTO UN BASSO IMPATTO VISIVO.

Il nostro metodo di lavoro

Effettuiamo sopralluoghi per verificare e stabilire l’entità dei lavori da fare. Contattateci per una soluzione definitiva.

CHIAMACI AL 392 6094836